Fine Serie – Promozione Libraria

Giulio Lorenzetti – VENEZIA E IL SUO ESTUARIO – Guida storico-artistica

Il libro fu concepito e scritto per guidare l’ideale visitatore attraverso una città e le sue naturali adiacenze, in modo che ne sia inteso il fascino con la minor perdita possibile di connotazioni e ne sia rintracciato e conosciuto “quanto di testimonianze d’arte e di memorie del suo passato” essa ancora conserva “nei suoi palazzi, nelle sue chiese, nelle sue strade e nelle sue collezioni”, questo libro è Venezia e il suo estuario di Giulio Lorenzetti. Abbiamo detto “ideale” visitatore perché quell’idea di Venezia, che ispirò artisti e poeti – prima ancora che vi giungessero (Proust) e indipendentemente dalla loro presenza fisica nella città (Voltaire) – di questa entità simbolica ed emblematica il libro del Lorenzetti è guida sicura, nei luoghi e nel tempo […]. Più che una guida nel senso tradizionale del baedecker, l’opera del Lorenzetti si trova a essere una specie di storia guidata della città, un suggerimento itinerante della civiltà e dell’arte che in essa si esprimono e vivono […] (N. Vianello). Volume f.to 17×12 – pp.1000 – 300 illustrazioni in b.n. – 7 indici

Carlo Legaluppi – LA OTTAVA CROCE CELTICA NULLA E COME PRIMA – Alter Ego edzioni

“Milano, lunedì 4 ottobre 2016: ridotto a una maschera di sangue, Sean Stantford suona alla porta di Alex Martini, compagno ai tempi in cui entrambi ertano al servizio di Sua Maestà Britannica.
Certo che solo il vecchio amico possa aiutarlo, cerca di rivelargli il segreto di cui è venuto a conoscenza lavorando per un’importante autorità statunitense, ma riesce a pronunciare solo poche, sconnesse frasi. Cosa lega la ottava croce celtica di Belfast alle parole omicidio e nulla è come sembra ? Deciso a capire chi e perché abbia ridotto Sean in quelle condizioni, Martini parte per l’Irlanda assieme a Jessy Queen, vecchia amica incontrata per caso qualche giorno prima dopo anni di lontananza. Una scia di morti e di violenza macchia il loro viaggio, al termine del quale riescono, comunque, ad entrare in possesso di un CD in cui, protetto da un codice s3egreto, è nascosto il messaggio di Stantford: un terribile complotto mina dal profondo le vicine elezioni negli Stati Uniti, dove per la prima volta è una donna a correre per la Casa bianca. Invischiato in una cospirazione internazionale dai contorni apocalittici, Alex deve correre contro il tempo per salvare la vita a migliaia di innocenti, in un inferno che lo porta inevitabilmente a confrontarsi con i dolorosi fantasmi del proprio passato. Che da anni cerca di dimenticare.”

Stefano Vietina – IL RICORDO E L’EMOZIONE – Arco Edizioni Padova

Trenta anni fa c’era un Papa in Cadore: Giovanni Paolo II, un Papa che ha fatto la storia. Basti pensare a quanto ha contribuito alla caduta del Muro di Berlino ed alla fine della contrapposizione in blocchi che, dal secondo dopo guerra, aveva diviso in due il pianeta e dato il via alla Guerra Fredda. E fu anche il Papa che portò sulla ribalta internazionale il Cadore, il Comelico e le vette Dolomitiche che definiscono queste stupende valli, decidendo di trascorrervi le sue vacanze. Karol Wojtyla, Giovanni Paolo II, oggi Santo, arrivò per la prima volta a Lorenzago l’8 luglio del 1987 e vi rimase fino al 14. Per poi tornarvi altre cinque volte, fino al 1998. Il libro “Il ricordo e l’emozione parla proprio di quel primo soggiorno a Lorenzago, raccogliendo alcune testimonianze dirette, toccanti, emozionanti, espresse da persone semplici che se lo trovarono di fronte all’improvviso.
Come un’apparizione. Papa Wojtyla con il suo pontificato aprì una stagione completamente nuova nella Chiesa: girò il In Cadore ed in Comelico ebbe l’opportunità di ritornare a contatto diretto con la natura, di contemplare i monti, di sostare nel fresco del bosco. Il panorama di queste Dolomiti cadorine gli era particolarmente congeniale, ed in particolare gli piaceva moltissimo la continua varietà del paesaggio: il prato, il pascolo, il bosco, le rocce, la neve, i corsi d’acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.



Copyright © 2020 Cral Araba Fenice - Araba Fenice CRAL Monte dei Paschi di Siena in Padova.