27/05/2022 – Teatro Ortaet – Museo della Medicina : La medicina a Padova


La visita animata® “La medicina a Padova” è un nuovo titolo studiato espressamente per il Museo della Medicina di Padova che si pone l’Obiettivo di spiegare l’importanza che l’Ospedale padovano ha avuto e tuttora ha nella storia della medicina mondiale, in collegamento con l’Università e l’Orto botanico.
Partendo dalla carità francescana, lo spettacolo delinea la figura di Sibilla de Cetto (1350-1421) fondatrice, insieme al marito Baldo de Bonafari, di cui è nominata erede universale, nel 1414 dell’ospedale di San Francesco Grande, un centro di assistenza materiale (sanitario) e spirituale per i “poveri di Cristo” affidato nella gestione a un consiglio di sei persone scelte nel Collegio dei Giuristi dell’Università di Padova.
Tra i vari personaggi che conducono i visitatori non poteva mancare quello di Galileo Galilei (1564 – 1642) studioso della scienza del moto e della meccanica celeste. A Padova, dove insegnò dal 1592 al 1610, prese le distanze dalla tradizione dominante di matrice aristotelica e costruì un approccio innovativo ai problemi della conoscenza della natura. Inventò e migliorò gli strumenti che gli consentirono ricerche essenziali, come il cannocchiale che lo portò a osservare senza preconcetti gli astri e ad abbandonare il sistema tolemaico in favore di quello copernicano. O il microscopio con cui invitava gli allievi a osservare anche il corpo umano. Si alternano poi altri personaggi, da una nobile padovana facente parte della Confraternita della Carità, a Prospero Alpini, “prefetto dell’Orto”, che nel 1592 descrive per la prima volta la pianta del caffè, molto usata in Egitto, da lui visitato; compaiono inoltre il Medico della peste e l’Allegoria della Medicina.
Giovanni Battista Morgagni (1682 – 1771) è rimasto famoso per aver posto le basi della moderna anatomia patologica. Nella sua opera più importante espone il metodo anatomo-clinico con settanta “lettere anatomico-mediche” in cui esamina ad una ad una le entità morbose confrontandole con le proprie osservazioni. Descrive per la prima volta molte sindromi come la cirrosi epatica e quella del “polso raro” oggi chiamata “sindrome di Morgagni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.



Copyright © 2022 Cral Araba Fenice - Araba Fenice CRAL Monte dei Paschi di Siena in Padova.